Il vino Leverano Negroamaro Rosso ha acquisito la certificazione DOC nel 1979, ed è prodotto al cento per cento con vitigno Negroamaro. Trae il nome dalla cittadina in cui questo vino è prodotto.

Il mosto del Negroamaro viene fermentato tenendolo assieme alla vinaccia. A seguito della fermentazione avviene il travaso e un adeguato periodo di invecchiamento per favorirne la stabilizzazione. Una volta stabilizzato si procede all’imbottigliamento.

Ad olfatto, ricorda un inebriante misto di odori della ciliegia sotto spirito unitamente a confettura di frutti rossi, fino a lambire ricordi di cuoio e pepe.

Assaggiandolo, invece, si riscopre un gusto autorevole, caldo e morbido favorito anche dall’elevato grado alcoolico.

Va assaporato versandolo preferibilmente in calici ballon: questi calici permettono di dar ossigeno al vino con leggeri movimenti rotatori ampliando le sfumature di degustazione, oltre che di ammirare meglio il suo colore rosso rubino. Si esalta con piatti a base di carne rossa preferibilmente alla griglia e formaggi stagionati a pasta dura.

Si tratta di un vino ad elevata conservazione, con la capacità di poter mantenere intatto il suo gusto, talvolta, anche per alcuni decenni. Perché possa conservarsi a lungo, è opportuno collocarlo in orizzontale in ripiani di legno e in luoghi preferibilmente umidi, per evitare un essiccamento del tappo.

La variante rosata, in commistione con piccole percentuali di vitigno Malvasia Nera, presenta invece un gusto più delicato e leggero, con sfumature fruttate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *