Il Rosso di Montepulciano è un vino istituito DOC dal 1988. Lo caratterizza un colore rosso brillante e la sua produzione avviene esclusivamente all’interno della provincia di Siena, principalmente nel comune di Montepulciano, utilizzando principalmente vitigni Sangiovese (generalmente 70%) con una minoranza di altri vitigni locali.  La sua nascita affonda le proprie radici diversi secoli addietro. Ne troviamo traccia nella stessa letteratura italiana, che lo celebra nel poemetto “Bacco di Toscana” scritto nel 1685 dal poeta e medico Francesco Redi.

Proprio il poemetto fece la fortuna di questo vino, assicurando una popolarità sempre crescente in Italia e all’estero fino ad approdare niente meno che alla corte del Re d’Inghilterra Guglielmo III.  Da non confondere con il Vino Nobile di Montepulciano, da cui differisce per grado alcoolico e periodo di invecchiamento pur avendo la medesima area di produzione.

Ha un odore caratteristico ed intenso che sprigiona talvolta un profumo di viola mammola. Al gusto, lo ritroviamo secco e armonioso.

Si tratta di un vino tutto pasto che si consiglia di servire in bicchieri ballon a 18° e che lega particolarmente bene in combinazione con piatti di carne come bistecca alla fiorentina, pollo, polpettone alla fiorentina, o anche con formaggi stagionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *